Vasco Rossi: il 15 Giugno 1977 esce il suo primo singolo


14 June 2023 | Viola C. | Festività ed eventi
merchandising vasco rossi

Vasco Rossi, conosciuto anche come Il Blasco, è uno dei cantautori più famosi e influenti della musica italiana. Nato il 7 febbraio 1952 a Zocca, in provincia di Modena, inizia la sua carriera musicale negli anni '70 e fin da subito diventa un'icona nel panorama rock italiano.

È il 15 giugno del 1977, quando viene pubblicato il primo 45 giri dell'artista, esattamente 46 anni fa. Sul lato A si trova la canzone "Jenny", il ritratto delle sue paure, mentre sul lato B "Silvia", una dedica alla sua giovane vicina di casa.

Nel corso degli anni Vasco di canzoni incredibili ne ha prodotte tantissime, da Albachiara, con cui conclude ogni suo spettacolo, a Vivere, un vero e proprio inno alla vita.

Eppure, l'inizio della sua carriera è stato tutto tranne che in discesa. Nel 1982 partecipa a Sanremo con Vado al massimo, ma arriva ultimo. L'anno dopo ci riprova con Vita Spericolata, ma fedele al suo istinto ribelle sfida il Festival e mostra a tutti che stava cantando in playback, posizionandosi penultimo. Ma di strada quel brano ne ha fatta, tanto che nel 2005 torna ad essere cantata alla finale di Sanremo, dove Vasco stavolta è l'ospite d'onore.

Da decenni il rocker è un'icona della musica italiana e i suoi concerti sono diventati veri e propri eventi imperdibili per i suoi numerosi fan, o meglio "La Combriccola del Blasco".

Nel 2017, Vasco scrive la storia con il suo concerto-evento "Modena Park" per i 40 anni di carriera, al Parco Enzo Ferrari. I pochi fortunati, che tanto pochi non erano, non dimenticheranno mai quel giorno. Con quell'evento il Blasco ha battuto ogni record, facendo registrare più di 225 mila persone paganti: un vero e proprio spettacolo.

Vasco Rossi Netflix: in arrivo la docuserie "Il Supervissuto"

Netflix lo ha appena annunciato: prossimamente sulla piattaforma streaming sarà disponibile una docu-serie dedicata alla vita di Vasco Rossi. Gli episodi sono stati girati durante gli anni della pandemia e diretti dal fidato Pepsy Romanoff.

«Sono sopravvissuto agli anni '70 [...] gli anni di piombo, le Brigate Rosse», esordisce così il cantante nel teaser ufficiale, che poi prosegue con gli anni '80 «gli anni da bere, i più stupidi del secolo, ma anche i più belli e i più divertenti [...]. Io sono sopravvissuto facendo del Rock».

Passa così agli '90, quando ha deciso di costruire una famiglia, «la scelta più trasgressiva che poteva fare una rockstar». Ma questi sono anche gli anni della depressione, gli amici attorno a lui cominciano a morire, tra questi il caro Massimo Riva, che Vasco ricorda ad ogni suo concerto. «Ho affrontato gli anni '10 [...] e sono sopravvissuto a tre malattie mortali nel 2011». Infine, conclude con il 2020, l'anno della pandemia: «Io penso che sopravvivrò anche a questo virus del cazzo [...] devo dirti una cosa alla fine però, se ci penso io non sono un sopravvissuto. Io sono un supervissuto».

E allora noi tutti non aspettiamo altro che l'uscita di questo prodotto esclusivo Netflix per godere di parole e momenti inediti della vita privata del grande rocker italiano.

Live Tour 2023: prossimi concerti Vasco Rossi

Ogni anno Vasco Rossi regala tour incredibili, basti pensare a quello di anno scorso che ha attraversato i vari festival italiani, come ad esempio il Firenze Rock.

Il Vasco Live 2023 si è invece aperto qualche giorno fa a Rimini, allo stadio Romeo Neri, proseguendo poi verso Bologna, Stadio Dall'Ara, dove ha regalato ai propri fan l'emozione di ben quattro date.

Prossimamente, il 16 e il 17 giugno, Vasco si sposterà a Roma al grande Stadio Olimpico. Il 22 e 23 giugno sarà invece presente nella grande isola e si esibirà allo Stadio Barbera di Palermo. Concluderà il suo tour il 28 e il 29 giugno a Salerno, presso lo stadio Arechi. Puoi acquistare i biglietti in offerta esclusiva per il Vasco Live 2023 su Ticketmaster.

Se sei un grande appassionato della musica e degli spettacoli dal vivo, scopri la lista completa di tutti i concerti in Italia nel 2023.

Il Blasco merchandising

Vasco ha fatto decisamente la storia della musica italiana, grazie alle sue canzoni e al suo spirito ribelle. La sua personalità ha trasportato, influenzato e fatto innamorare generazioni di rockers, i quali non mancano mai ad acquistare anche il merchandising dedicato al loro artista del cuore.

Dagli album completi, ai CD da ascoltare in macchina, fino al valore unico che solo un vinile può possedere. Tuttavia, Vasco negli anni ha lanciato anche altri gadget immancabili. Ecco quindi tutto ciò che ti serve per far parte della "Combriccola del Blasco".

I migliori gadget di Vasco Rossi

Primo tra tutti però si trova l'immancabile basco, che ormai ha preso il nome di Blasco, il cappello iconico che il cantante di Zocca indossa praticamente ad ogni sua apparizione pubblica e che la maggior parte dei fan porta con sé agli eventi dal vivo.

Poi sicuramente non puoi che acquistare una T- shirt di Vasco Rossi, in particolare quella col simbolo rosso al centro. La vediamo indossata da migliaia di persone durante i concerti, in quanto venduta anche nei vari stand fuori dagli stadi, e si tratta di un modello davvero intramontabile.

Infine, se la storia del grande Blasco ti incuriosisce, in attesa della docu-serie di Netflix, puoi informarti leggendo i libri di Vasco Rossi che parlano della sua vita ribelle, ricca di gioie, successi, ma anche grandi ostacoli.


icona-viola Autore articolo: Viola C.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Sconti negozi
1718
negozi
Codici promozionali
8277
codici sconto e offerte
Buoni sconto
95
codici sconto attivati oggi
Coupon sconto esclusivi
51
codici sconto esclusivi
logo CodiceRisparmio
© 2024 | tutti i diritti riservati | credits | P.IVA 02513210977 - I marchi ed i loghi sono di proprietà esclusiva dei legittimi proprietari.