Cosa fare a Roma in 2 giorni


25 March 2019 | Guide e recensioni
Cosa fare a Roma in 2 giorni

Visitare Roma in 2 giorni, anche dando un'occhiata veloce a ciascun monumento, è decisamente una mission impossible (per non dire titanica), in quanto oltre a coprire una superficie molto ampia, la capitale italiana ad ogni angolo nasconde un tesoro che aspetta soltanto di essere scoperto e anche i suoi dintorni meritano di essere apprezzati in tutta la loro bellezza.

Se però il tempo a vostra disposizione è poco e non potete permettervi di allungarlo, in questa guida troverete un itinerario "alternativo", diverso dai soliti percorsi turistici che trovate sulla maggior parte delle guide e sul web, che abbiamo provato di persona e che è perfettamente fattibile in 2 giorni.

Certo, se è la vostra prima volta a Roma, allora in tal caso vi suggeriamo di visitare gli status symbol per cui è conosciuta in tutto il mondo, come il Colosseo, Castel Sant'Angelo e Piazza San Pietro, ma se non è così, in tal caso ecco alcune tappe da non perdere e che vi faranno apprezzare la Città Eterna (e più in generale il Lazio) da un altro punto di vista. Se la domanda ricorrente è cosa fare a Roma stasera, CodiceRisparmio arriva in vostro soccorso!

Fatta questa premessa, ecco il "giro turistico" e le cose che abbiamo fatto nei 2 giorni in cui siamo stati a Roma.

Cosa fare a Roma in 2 giorni: farsi un selfie davanti alla Fontana di Trevi

Se ancora vi state chiedendo cosa fare a Roma in un weekend, la Fontana di Trevi, dopo essere stata chiusa per restauri tra il 2014 e il 2015, è stata restituita al pubblico in tutto il suo fascino e in tutta la sua bellezza.

Costruita da Nicola Salvi intorno al 1762, a quanto pare ispirato da un disegno del Bernini che non riuscì mai a realizzarla, la fontana è un miscuglio di Neoclassicismo e di Barocco e rappresenta il dio Oceano mentre, circondato da spume e flutti, cavalca la sua biga trainata da cavallucci marini e guidata dai tritoni.

È una delle fontane più famose di Roma, in quanto si dice che, se il visitatore getta dentro una moneta, vedrà presto esaudito il suo desiderio di tornare a visitarla.

Per chi invece non desidera allinearsi alla massa o vuole visitare la Fontana di Trevi con calma e senza dover combattere con le frotte di turisti asiatici (e non solo) che non permettono di vederla in tutto il suo splendore, e magari farsi un selfie anche davanti alle sue statue monumentali, consiglio di andare a vederla nelle ore serali (l'ideale sarebbe intorno alle nove, che a Roma coincidono ancora con l'orario della cena) o, se non si è fan del buio o se desidera ammirarne tutti i dettagli, la mattina (tra le nove e le dieci) quando la calca dei turisti non è così insopportabile e si può vedere ancora la bellezza della fontana anche dai lati.

Cosa visitare a Roma in 2 giorni: la Porta Pinciana

La Porta Pinciana, insieme alla zona di Castel Sant'Angelo, è uno dei posti in cui ho trovato maggiore traffico a Roma, pertanto se ne avete la possibilità spostatevi con i bus, perché in quanto "pedone" per me è stato difficile capire dove attraversare la strada per raggiungere Villa Borghese senza il rischio di essere "stirata" dalle macchine, visto che di strisce pedonali ne ho intraviste pochissime e anche i semafori scarseggiano abbastanza.

Tuttavia, una volta arrivati in questa zona, che è una di quelle meno visitate dai turisti, ci si può imbattere in questa porta, che fa parte del muro d'Aurelio e che è stata costruita nel 403 dopo Cristo da Flavio Onorio, situata tra la Porta del Popolo e la Porta Salaria.

La fortificazione, ben conservata, è molto bella: fotografatela quindi in tutto il suo splendore, poi proseguite verso la Villa Borghese e la sua Galleria.

Cose da vedere a Roma in 2 giorni: la Galleria Borghese

La Galleria Borghese, che si trova all'interno di Villa Borghese e del suo stupendo parco (se volete dedicare una giornata soltanto a Villa Borghese, vi suggerisco di visitarlo, perché oltre ad essere semplicemente meraviglioso, è anche molto esteso), insieme ai Musei Vaticani è uno dei complessi museali più belli di Roma.

La galleria ospita ben 20 sale, all'interno delle quali si possono ammirare anche le opere giovanili del Caravaggio, di Raffaello, di Tiziano, di Gian Lorenzo Bernini e di Canova. La villa stessa è molto affascinante, in quanto è completamente affrescata e racchiude anche statue di ispirazione neoclassica.

Se invece siete appassionati di cinema e, alle sale polverose, preferite guardare negli occhi i grandi attori e i grandi registi del cinema italiano e straniero, in tal caso vi suggerisco di andare a visitare il PalaCinema, situato in largo Marcello Mastroianni 1, quindi vicinissimo alla Villa Borghese: al suo interno, oltre a diverse sale cinematografiche che vengono utilizzate ancora adesso per eventi, si possono ammirare numerose stampe fotografiche che riportano sia i volti dei più grandi attori del cinema italiano sia le scene tratte da alcuni film molto famosi e che, ancora oggi, sono considerati delle vere e proprie pietre miliari.

Cosa fare a Roma in 2 giorni se si è dei rockettari: uno sguardo all'Hard Rock Cafè

Se vi piace la musica rock e vi trovate a Roma per pochi giorni, subito dopo aver fatto i vostri giri turistici, virate con decisione verso Corso Veneto (da Villa Borghese lo si raggiunge in meno di dieci minuti), dove dietro un angolo troverete l'Hard Rock Cafè di Roma.

Questo bar, pur facendo parte della stessa catena, a differenza di quello di Varsavia e di Cracovia (visti entrambi) propone un museo più piccolo di cimeli, mentre la parte dedicata al negozio e al ristorante offre uno spazio più grande, ma se desiderate portarvi via un souvenir un po' originale o come me avete l'abitudine di collezionare oggetti vari degli Hard Rock Cafè sparsi in tutta Europa e nel mondo, andateci a dare un'occhiata, ma non fermatevi più di tanto.

Dove mangiare a Roma: il Gran Caffè Roma di Corso Veneto

A pochi passi dall'Hard Rock Cafè, sempre lungo il Corso Veneto, dopo aver fatto altri tre minuti a piedi (circa) si incontra il Gran Caffè Roma, un piccolo ristorante molto suggestivo e dotato anche di posti a sedere all'aperto da cui si può vedere quello che succede sulla via davanti e dare un'occhiata ai dintorni.

Non fatevi ingannare dall'apparenza "chic", perché nonostante possa sembrare un posto per ricchi o per turisti, il Gran Caffè Roma (da non confondere con l'omonima pasticceria, come ho fatto io su TripAdvisor, che si trova da tutt'altra parte) propone i piatti della tradizione romana, come la cacio e pepe e la carbonara, a prezzi molto popolari e alla portata anche degli studenti o dei viaggiatori più squattrinati.

Il personale inoltre è molto gentile e, a differenza di altri posti in cui mi è capitato di mangiare, qui non fanno pagare il coperto, dunque sedetevi senza preoccupazioni e godetevi l'esperienza.

Per quanto riguarda le porzioni (io ho preso la cacio e pepe e ci ho fatto pure onore, visto che era davvero eccellente) possono sembrare un po' "piccole", ma fidatevi: sono più sostanziose di quello che sembrano, visto che per i primi piatti (parlo sempre per la mia cacio e pepe, visto che essendo soltanto una persona, ovviamente non ho assaggiato tutto quello che c'era nel menu) vengono utilizzati degli spaghettoni freschi molto spessi e che non vi faranno andare via con un buco nello stomaco.

Cosa vedere nei dintorni di Roma: Arpino e Isola

Arpino e Isola sono situate all'incirca 40 minuti di macchina da Frosinone, che da Roma dista all'incirca un'ora di treno. Le due città laziali, stando a quanto sentito sul posto, sono ben servite dai mezzi pubblici, ma se noleggiate un'auto o ne avete una a disposizione è meglio, in quanto i bus non passano più dopo una certa ora.

Arpino è conosciuta per tre motivi: il primo è che è stata la città che ha dato i natali a Marco Tullio Cicerone, il principe per eccellenza del Foro Romano (nella parte antica, che è facile da raggiungere con la macchina e per la quale vi consiglio l'uso degli scarponi dato che io mi sono dovuta arrampicare su un terreno non proprio liscio per raggiungerla, è ben visibile la Torre di Cicerone, che fa parte della dimora in cui è nato), il secondo è che, proprio a causa di Cicerone, la città ha avuto una piccola discussione con Formia (a Formia si trova una villa che, oltre ad essere stata la dimora estiva del celebre avvocato romano, è stata il teatro del suo assassinio, avvenuto nel 43 avanti Cristo) e il terzo, ma non meno importante, è che qui si trova l'ultimo esemplare di arco acuto presente in Europa (un secondo si trovava a Micene, ma è andato distrutto).

Isola invece l'abbiamo vista proprio di volata, ma ci ha colpiti per un dettaglio: la sua cascata, situata proprio nel centro città e vicino alla quale, fino a non pochi anni fa, si teneva un famoso festival di musica blues. Il festival adesso si è spostato altrove, ma durante l'estate questa zona ospita spesso eventi musicali ed è anche uno dei punti di ritrovo per gli studenti e i laziali che cercano un po' di fresco o tentano di sfuggire alla calura gustando un gelato.

Cosa fare a Roma per 2 giorni con i bambini: Cinecittà World

Se invece viaggiate con i bambini e volete trascorrere un weekend diverso a Roma, il parco Cinecittà World, che per il 2019 ha previsto l'apertura di ben 6 nuove attrazioni (tra cui la nuovissima area tematica "Regno del Ghiaccio"), da quest'anno offre una proposta nuova e molto allettante: il pacchetto parco+hotel, valido per 2 giorni, al prezzo di appena 49 euro, che vi darà la possibilità di soggiornare in uno degli hotel a tre o a quattro stelle convenzionati e di godervi due giorni da sogno all'interno del parco di divertimenti dedicato alla TV e al cinema.

In alternativa, se non desiderate trascorrere due giorni completi all'interno del parco, potete dedicare un giorno alla visita di alcuni dei monumenti più belli di Roma, poi trascorrere un giorno di puro divertimento tra giostre, attrazioni e spettacoli.

Inoltre per chi è un "habitué" di Roma o abita nelle vicinanze, da marzo 2019 il parco propone anche un'altra offerta molto invitante: un abbonamento annuale, al prezzo di 69 euro (adesso lo si può trovare ancora a 59 euro), che permetterà di avere l'accesso a tutte le 40 attrazioni, alle 7 aree tematiche, alla cinepiscina, agli eventi speciali, come il mega raduno di Alessandra Amoroso che si svolgerà durante la prossima estate 2019, e alle anteprime dei film per 12 mesi consecutivi.

Su CodiceRisparmio trovate scoprire tutte le nuove offerte di Cinecittà World e potrete approfittare anche del nostro codice sconto esclusivo per ottenere una riduzione di 3 euro sia sui biglietti a prezzo intero sia su quelli a prezzo ridotto per accedere al parco e risparmiare ancora di più.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Negozi attivi su CodiceRisparmio
607
negozi
Codici attivi su CodiceRisparmio
2332
codici sconto e offerte
Codici attivati su CodiceRisparmio
54
codici sconto attivati oggi
Codici sconto esclusivi su CodiceRisparmio
13
codici sconto esclusivi