Giorni della Merla: Come proteggersi dal freddo


27 January 2020 | Guide e recensioni
Giorni della Merla: Come proteggersi dal freddo

Dal 29 al 31 Gennaio, secondo una tradizione popolare diventata ormai millennaria, cadono i "Giorni della Merla", ovvero i giorni più freddi dell'anno dove abitualmente le temperature invernali, oltre a diventare più pungenti, possono scendere anche sotto lo zero e sono spesse accompagnate dalla neve.

Giorni della Merla storia e tradizione

Questi giorni sono chiamati così perché, come racconta una fiaba molto nota ai nostri bisnonni e nonni, una merla bianca, non riuscendo più a sopportare il freddo degli ultimi giorni di Gennaio, decise di ripararsi in un comignolo e di aspettare fino a quando le temperature sarebbero tornate ad essere un po' più miti.

Solo che, quando uscì dal comignolo il primo giorno di Febbraio, le sue belle piume da bianche erano diventate tutte nere. La merla ovviamente provò a togliersi di dosso la fuliggine, pensando che si trattasse solo di una situazione temporanea, ma quella rimase attaccata al suo piumaggio e da allora non solo lei diventò nera, ma anche tutti i suoi discendenti.

E da allora, per ricordare la sventura della povera merla, gli ultimi giorni di Gennaio furono chiamati "Giorni della Merla", in quanto il freddo era così pungente che la merla, non riuscendo più a tollerarlo, si nascose in un comignolo, tornandone fuori il primo giorno di Febbraio tutta nera dalla testa ai piedi.

La leggenda della Merla, visto anche il periodo dell'anno in cui ricade tale ricorrenza, è stata poi facilmente associata ai 3 giorni più freddi dell'anno.

In effetti, sia che tu sia costretto ad avventurarti fuori per andare al lavoro o a scuola, sia che tu rimanga in casa, a meno che tu non viva in montagna o non sia abituato a fare i conti con temperature molto rigide, i "Giorni della Merla" li passeresti più che volentieri vicino al camino, al calorifero oppure al riscaldamento.

Ti capiamo: Lavorare, oppure studiare, con temperature che scendono sotto lo zero, può essere davvero poco piacevole e, addirittura, diventare una fatica degna di Ercole.

Tuttavia esistono alcuni trucchi che ti permetteranno di stare al caldo nei giorni più freddi dell'anno e di svolgere anche le tue attività senza battere i denti e senza correre il rischio, come nel caso della povera merla, di ritrovarti nero di fuliggine o di non abbandonare il tuo posto vicino al riscaldamento. Vediamone alcuni che potrai applicare fin da subito, sia che ti trovi fuori sia che ti trovi dentro casa.

 

Giorni della Merla: Come rimanere al caldo se sei costretto ad andare al lavoro, o a scuola, nei giorni più freddi dell'anno

 

  1. Indossa della biancheria termica: se non sopporti già il freddo, ma devi comunque andare a lavorare o a studiare, indossa sotto i tuoi vestiti normali delle magliette e della biancheria termica. Queste sottovesti, che si possono trovare su Amazon a prezzi molto convenienti, ti permetteranno di rimanere al caldo senza obbligarti a vestirti "a cipolla" o ad indossare così tanti maglioni da sembrare l'omino Michelin.
  2. Non lasciare a casa l'impermeabile: se sai che ci sarà la possibilità di bagnarsi, soprattutto se il cielo è nuvoloso o preannuncia pioggia imminente, non dimenticare l'impermeabile a casa. Se l'acqua infatti penetrerà i tuoi vestiti, prenderai ancora più freddo e, prima che arrivi mezzogiorno, ti ritroverai a battere i denti.
  3. Prediligi la lana e i materiali isolanti: anche se la lana ti sembra che faccia troppo "nonna", cerca di indossarla nei giorni della merla, o di prediligere altri materiali isolanti, perché ti consentirà di stare al caldo e di non prendere troppo freddo. Oltre alla lana, altri materiali che risultano ottimi da indossare sono la piuma, la pelle foderata, la pelliccia ecologica e il neoprene.
  4. Proteggi le mani: quando sei fuori, cerca di tenere la testa, le mani, il collo e i piedi coperti da una sciarpa, un cappello, un paio di guanti, un paio di calzettoni e un paio di stivali foderati. Se lo desideri, puoi anche indossare dei leggins termici sotto i jeans. Non sarai il massimo della moda, ma di certo non avrai freddo.
  5. Porta con te materiali riscaldanti: se riesci, porta con te piccole sorgenti di calore che ti permettano di rimanere al caldo, come scaldamani riutilizzabili, tazze da viaggio piene di tè caldo o thermos.
  6. Usa i thermos per conservare le bevande calde: soffermandoci a parlare dei thermos, nei giorni della merla possono tornare molto utili, e non solo sulle piste da sci, perché permettono di mantenere le bevande calde il più a lungo possibile. E, se vuoi ulteriormente dare una mano al tuo thermos a mantenere le bevande calde, avvolgilo in un calzettone di lana.
  7. Muoviti per creare calore: se i vestiti non ti bastano per rimanere al caldo, e se ti è possibile, cerca di muoverti per creare calore tramite il corpo. E, a meno che tu non sia obbligato, cerca di non restare fermo!

 

Giorni della Merla: Cosa fare invece se sei a casa

 

Se hai la fortuna di poter trascorrere i giorni della merla in casa, rimanere al caldo sarà decisamente più facile, purché tu segua questi piccoli accorgimenti per non disperdere il calore:

  1. Vestiti "a cipolla": la cosa più semplice da fare per rimanere al caldo quando sei in casa è quella di vestirti a cipolla, cercando di stratificare il più possibile. Neanche a dirlo questo metodo viene utilizzato molto dai norvegesi e dagli americani che vivono in Alaska, anche nei giorni della merla. Ciò ti consentirà di avere un vestito che si adatterà al tempo più nevoso e di passare, in poco tempo, ad uno più indicato per il clima tiepido dell'ufficio di casa.
  2. Isola la tua casa: assicurati che i muri della tua casa siano isolati il più possibile, questo per mantenere il calore all'interno della tua abitazione, e metti delle tende pesanti alle finestre. Se hai le porte, o le finestre, in vetro, isolale ulteriormente con un film isolante, un materiale plastico e trasparente che aderisce a tutti i tipi di vetro.
  3. Chiudi le stanze inutilizzate e concentra tutto il calore in una stanza centrale: spesso è più facile, e anche più economico, concentrarsi sul riscaldamento di un'unica stanza piuttosto che sul riscaldamento di un'intera casa o di un intero appartamento. Scopri qual è la stanza più usata da te, o dalla tua famiglia, poi isolala dal resto dell'abitazione. Chiudi le porte e le finestre e centralinizza i riscaldamenti: questo ti eviterà di dover consumare molta energia elettrica, e fare altrettanti sforzi, per mantenere calda tutta la casa.
  4. Sigilla le fessure che lasciano entrare l'aria fredda: controlla che non ci siano buchi e fessure nella tua casa attraverso cui passano gli spifferi d'aria e, se sì, sigillali. L'esempio più comune è lo spazio sotto le porte, ma potresti scoprire che una o più finestre lasciano entrare il freddo o che le stanze del seminterrato lasciano salire gli spifferi attraverso il pavimento. Coperte arrotolate, tappeti o nastri isolanti possono essere utilizzati per coprire facilmente queste fessure.
  5. Prepara il tuo letto: dormire in un letto gelido non piace a nessuno, quindi se hai un camino in casa, lascia le coperte davanti al fuoco per 10, o anche 20, minuti, oppure se non ce l'hai falle passare per 10-20 minuti in asciugatrice alla temperatura più alta.
  6. Prepara i biscotti: o qualcos'altro, purché vada in forno. Il tuo forno, quando viene acceso e viaggia almeno a 250 gradi, può funzionare davvero bene e rendere subito l'ambiente caldo e piacevole. In alternativa, se non prevedi di accenderlo, anche fare il bucato può contribuire a far alzare la temperatura nei locali della casa.
  7. Bevi qualcosa di caldo: se il tè è la tua passione, in questi giorni Kusmi Tea, il nostro partner, propone fino al 50% di sconto sui suoi tè, suoi suoi infusi e sulle sue tisane. Se vuoi riscaldarti nei giorni della merla, sia all'esterno che tra le mura della tua casa, CLICCA QUI PER SCOPRIRE I SALDI KUSMI TEA e approfitta dei nostri codici sconto per portare subito a casa un liquido caldo e che potrai gustare da solo, con il tuo partner o con i tuoi amici. Se non ti piace il tè, ma vuoi aumentare la sensazione di calore, puoi ottenere lo stesso risultato con le miscele di caffè di Barista Italiano.
  8. Evita l'alcol: se sei in casa, potresti pensare che bere un po' di alcol aiuterà a riscaldarti, ma fidati, non è così. L'alcol, anche se all'inizio dà una sensazione di bruciore, in realtà tende ad abbassare ancora di più la temperatura corporea. Se fuori fa freddo, e tu sei in casa, lascia perdere il vino e la birra e tieniti alla larga dall'armadietto dei superalcolici.
  9. Fai una doccia o un bagno caldo: una doccia o un bagno caldi possono essere sufficienti per riportare il corpo ad un livello ragionevole di calore. Hai di nuovo freddo dopo appena cinque minuti? Prima di uscire dalla vasca, o dalla doccia, assicurati di avere un accappatoio o un asciugamano a portata di mano, dei vestiti caldi, una vestaglia di casa e ciabatte imbottite: ti aiuteranno a trattenere di più il calore generato dal bagno o dalla doccia.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Negozi attivi su CodiceRisparmio
706
negozi
Codici attivi su CodiceRisparmio
2981
codici sconto e offerte
Codici attivati su CodiceRisparmio
506
codici sconto attivati oggi
Codici sconto esclusivi su CodiceRisparmio
13
codici sconto esclusivi