Rientro a scuola: come prepararlo al meglio


2 September 2019 | Guide e recensioni
Rientro a scuola: come prepararlo al meglio

Il mese di settembre per molti bambini, come pure per molti ragazzi, significa una sola cosa: che presto o tardi, chi per prima chi per dopo, la campanella tornerà a suonare in tutte le province italiane, annunciando il rientro a scuola e la fine delle vacanze estive e delle ore trascorse in spiaggia a giocare al sole oppure a tuffarsi nel mare o, per le famiglie che hanno optato di trascorrere il Ferragosto in montagna, delle lunghe passeggiate.

Il ritorno a scuola, oltre che la fine delle vacanze estive, spesso segna anche il rientro alla quotidianità, alle abitudini di tutti i giorni e, anche, ai compiti scolastici e alle verifiche da preparare e, se sei un genitore e i tuoi bambini, o i tuoi ragazzi, non hanno aperto un libro per tutti i mesi di luglio e agosto, per loro potrebbe essere difficile, quando non addirittura traumatico, tornare al proprio "lavoro di studenti" dopo due mesi di pacchia assoluta.

Come fare quindi per far sì che il loro rientro a scuola non si trasformi in un incubo fin dal primo giorno e per riabituarli alla routine? Ecco qualche consiglio utile.

 

1.Abituali di nuovo ad alzarsi presto la mattina

Uno dei momenti più traumatici per i bambini, e i ragazzi, del primo giorno di scuola, a meno che la prima lezione non si tenga al pomeriggio (come succede in alcuni istituti scolastici, anche se non in tutti), è quello del risveglio mattutino, soprattutto se negli ultimi due mesi hanno preso l'abitudine di dormire fino alle dieci del mattino, o anche più tardi se sono già grandi e hanno trascorso la serata precedente in discoteca, prima di recarsi in spiaggia.

Prima del loro rientro a scuola, anche se i primi giorni otterrai una serie di proteste e di mugugni anche abbastanza vivaci, cerca di riabituarli a svegliarsi presto alla mattina, tipo alle sette e alle otto, di modo che il primo giorno in cui la loro sveglia suonerà alle sette, oppure alle otto, non arrivino in classe con una faccia da zombie.

Se a giugno, prima della fine delle lezioni, gli insegnanti hanno affidato loro dei compiti da svolgere durante le vacanze, ma non li hanno ancora fatti o devono ancora finirli, cerca di far usare loro questo tempo per farglieli fare o per concluderli, di modo che non arrivino alla vigilia del loro primo giorno di scuola con il cuore in gola perché non hanno letto quel libro che gli era stato loro assegnato per le ferie o non si sono preparati a sufficienza per la verifica di inizio anno.

 

2.Compra in anticipo tutti i libri e tutto il materiale scolastico

Se sai già quali saranno i libri che dovrai acquistare per l'anno scolastico dei tuoi figli, gioca d'anticipo e non ridurti ad acquistarli all'ultimo momento, perché otterrai come unico risultato solo quello di stressarti oppure di comprare i libri sbagliati o delle edizioni non aggiornate.

Se il pensiero di correre a destra e a sinistra nei centri commerciali e nelle librerie è sufficiente per farti venire il mal di testa, sul nostro sito potrai trovare numerose offerte dedicate ai libri scolastici. Tra queste ti segnaliamo le promozioni del Libraccio.it, grazie alle quali potrai ottenere libri scolastici a prezzi davvero interessanti, e l'offerta della Feltrinelli, valida fino al 21 febbraio 2020 e dove, se acquisti tre libri scolastici, riceverai uno sconto del 45%.

Lo stesso discorso, oltre che per i libri, dovrai tenerlo a mente anche per il materiale scolastico: se i tuoi figli hanno bisogno di quaderni, di penne, di classificatori o di altri articoli da cancelleria che non hai in casa, fai una lista per vedere cosa manca e cerca di non acquistarli all'ultimo momento.

Parlando di materiale scolastico, ti avvisiamo che in questi giorni, su Euroffice, è in corso una promozione dedicata proprio al ritorno a scuola e grazie alla quale potrai comprare articoli di cancelleria con meno di 2 euro, ottenendo un considerevole risparmio.

Non dimenticare poi le immancabili offerte Back to School Amazon, il colosso dell'e-commerce è sempre ricco di promozione e sconti Back to School che non puoi assolutamente lasciarti sfuggire.

 

3.Pianifica il guardaroba

A meno che la scuola in cui andranno i tuoi figli non preveda l'uso di una divisa, cerca di pianificare con loro un guardaroba che indosseranno durante i loro giorni a scuola: con ciò non vogliamo dire che dovranno presentarsi in giacca e cravatta, perché sarebbe oltremodo fuori luogo, ma neanche presentarsi con indosso una canottiera e dei jeans strappati (i loro compagni, se sono già grandi, forse lo apprezzeranno, ma di certo non gli insegnanti).

Ascolta i loro gusti e, insieme a loro, organizza cinque outfit carini che possano mettere durante la settimana, che piacciano loro e che, soprattutto, siano comodi e permettano loro di passare almeno sei ore sui banchi.

Se cerchi idee oppure offerte che ti permettano di risparmiare, per i bambini Fratinardi.it, il nostro partner, ha messo a punto una serie di promozioni molto interessanti sull'abbigliamento per bambini, mentre se invece stai cercando vestiti per i tuoi ragazzi, prova a dare un'occhiata ai saldi di Desigual, validi fino al 14 marzo 2020 e durante i quali potrai acquistare vestiti scontati fino al 50%.

 

4.Organizza l'armadio

Se i tuoi figli sono già grandi, puoi farli insieme a loro per rendere più piacevole l'impresa, mentre se sono ancora piccoli, puoi farlo anche da solo: attacca con fermezza il loro armadio e non spostarti da esso fino a quando non lo avrai organizzato da cima a fondo.

Per riuscire meglio nella tua opera, prova ad utilizzare etichette, contenitori (i migliori sono quelli dell'Ikea, che oltretutto non occupano troppo spazio) o scaffali, di modo che tuo figlio, o il tuo bambino (ovviamente se è già grande e hai già imparato a vestirsi da solo), riesca a trovare più in fretta i vestiti che gli servono per prepararsi.

 

5.Crea un angolo studio

Se tuo figlio non ce l'ha già, crea un posto ad hoc dove lui possa studiare senza essere disturbato. Molti studenti trovano utile una scrivania davanti alla quale possono sedersi per fare ricerche al computer, oppure rimanere chini sui libri per diverse ore, e sulla quale possono già trovare oggetti utili per il loro studio, come fogli, penne e altri articoli di cancelleria.

Cerca di organizzare l'angolo studi in un posto tranquillo e ben fornito per lavorare, di modo che non venga deconcentrato, e tenta di impostare già con lui il suo piano di studi prima dell'inizio della scuola.

 

6.Predisponi già le sue conoscenze

E con ciò intendiamo che, prima del suono della campanella, se nel piano di studi di tuo figlio è presente una materia nuova, dovrai già prepararlo ad affrontarla al meglio.

Per esempio, se è uno studente che sta iniziando a studiare per la prima volta il francese, considera l'idea di acquistare un frasario o un dizionario e di farglielo guardare un po' prima che inizi la prima lezione.

Se invece non è la prima volta che affronta la materia, ma durante il corso dell'anno scolastico che sta entrando verrà approfondita dall'insegnante, potrebbe essere anche utile incoraggiarlo a ripassare le conoscenze acquisite l'anno precedente, di modo da arrivare ben preparato e da affrontare le lezioni con più serenità.

 

7.Organizza i suoi pasti

A meno che la scuola non abbia una mensa, oppure che a causa del tuo lavoro o dei tuoi impegni non ti sia possibile o che tuo figlio non possa fare rientro a casa per pranzare, cerca di pianificare con lui dei menu salutari e variegati.

Spesso infatti i cibi che si trovano all'interno dei distributori automatici, oltre ad essere pieni di calorie, non gli permettono di avere la carica necessaria per continuare ad affrontare la giornata e rimanere concentrato su quello che dicono gli insegnanti durante le loro lezioni.

Inoltre, optando per questa strada, otterrai anche un interessante risparmio, perché non sarai costretto ad investire centinaia di euro per il servizio mensa, soprattutto se le tue finanze non sono già di per sé molto rosee.

 

8.Aggiornati regolarmente sulla sua vita da studente

Ciò non vuol dire che dovrai entrare nella stanza di tuo figlio diecimila volte al giorno per chiedere notizie sulla sua vita scolstica, perché se è già grande, alla fine potrebbe anche scocciarsi, in particolare se sta facendo un compito o si sta preparando per una verifica che richiede tutta la sua attenzione.

Basta un semplice controllo del suo diario scolastico, questo se è piccolo e deve ancora imparare a scrivere i compiti da svolgere a casa, oppure una semplice chiacchierata di cinque minuti, meglio ancora se a tavola o durante i momenti in cui la famiglia è riunita, se invece è già grande.back to school acquisti scolastici

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Negozi attivi su CodiceRisparmio
635
negozi
Codici attivi su CodiceRisparmio
2571
codici sconto e offerte
Codici attivati su CodiceRisparmio
194
codici sconto attivati oggi
Codici sconto esclusivi su CodiceRisparmio
19
codici sconto esclusivi