15 Settembre 1890: nasce la dama del mistero Agatha Christie


14 September 2023 | Federica D.S. | Festività ed eventi
Agatha Christie

Il 15 settembre 1890 a Torquay, Regno Unito, nasceva la più grande scrittrice di romanzi gialli: Dame Agatha Christie.

La “Dama del mistero”, così conosciuta, è anche una tra le donne autrici di libri più influenti nel panorama letterario. Secondo il Guinness dei Primati, i romanzi di Agatha Christie, nel mondo, hanno raggiunto una quota di almeno 1 miliardo di copie vendute. Leggendo in rete, però, la stima sale fino ai 3 miliardi per 85 volumi totali scritti e pubblicati!

Per rendere omaggio alla regina del mistero e augurarle buon compleanno, riscopriamo insieme il fantastico mondo intricato e labirintico di Dama Agatha e dei suoi romanzi.

“Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova.”

Chi è Agatha Christie? Biografia della famosa regina dei gialli

Nata in Gran Bretagna, da ricca famiglia del ceto alto borghese, Agatha Mary Clarissa Miller era la più giovane dei tre figli nati dalla coppia Clara Miller e Frederick Alvah Miller.

Orfana di padre, il quale morì quando Agatha aveva solo 10 anni, trascorse la sua infanzia in serenità con i fratelli e la madre.

Di quel periodo citiamo le parole che la stessa autrice dedicò nella sua autobiografia: “Una delle cose più belle che possono toccare a una persona è un’infanzia felice. La mia lo è stata molto”.

La grande passione per il mondo letterario sbocciò proprio durante il periodo infantile. Dotata di grande curiosità e uno spirito timido e introverso, Agatha imparò nei primi anni della sua vita a leggere romanzi di autrici come Edith Nesbit e Mary Louisa Molesworth.

Interessante, di questo periodo, la forte influenza materna. Le credenze della madre, infatti, costrinsero la giovane ad effettuare in casa i primi studi. L’istruzione, ricevuta dalla madre, nonna e balia portarono Agatha a conoscere le basi per un’eccellente educazione domestica.

La sua estrema introversione e riservatezza verso il mondo esterno in giovane età, condussero la scrittrice a crearsi “amici immaginari”, suggestionata sicuramente, anche dalla credenza che la madre fosse una medium.

Nel 1902 fu mandata a studiare presso la Scuola per ragazze della signorina Guyer a Torquay e nel 1905 partì ufficialmente verso la scoperta del mondo.

Dopo i primi studi all’estero del 1905 a Parigi, nel 1910, la donna ritornò a Londra per un breve periodo di tempo prima di ripartire nuovamente verso il Cairo.

Solo dopo quest’ultimo viaggio la dama si dedicò seriamente alla scrittura. La vita di Agatha Christie è segnata da avvenimenti sconvolgenti: due grandi guerre e un doloroso matrimonio con il suo primo amore Archibald Christie.

Allo scoppio del primo conflitto mondiale la Christie si unì alla “Voluntary Aid Detachment” lavorando in prima linea come infermiera.

In questo periodo bellico, fortemente condizionata dalla situazione che stava vivendo, prendendo spunto dai rifugiati belgi che aiutò a curare, prese vita il personaggio di Hercule Poirot (1920).

Del periodo intercorso fra le due guerre, la vita di Agatha fu messa in stand-by. Infatti, nonostante la pubblicazione della sua biografia, di quel periodo sappiamo ben poco anche per volere dell'autrice stessa.

Possiamo dire che la romanziera scomparve dai radar senza lasciare tracce. Il motivo di questo “ritiro” rimane ancora avvolto nel segreto, l’unica cosa nota è la causa: la sofferenza di un tradimento e del divorzio con il suo primo marito.

Dopo un periodo di stop, nel 1928, a bordo dell’Orient Express, Agatha ricomparve. Diretta a Istanbul e successivamente a Baghdad, incontrò il suo secondo marito Max Mallowan.

Negli anni successivi al ’28, Agatha pubblicò i suoi migliori romanzi (o perlomeno alcuni): “Murder on the Orient Express” e “Murder at the Vicarage” (romanzo dove compare per la prima volta il personaggio di fantasia Miss Marple).

Durante il secondo conflitto mondiale, l’autrice lavorò nuovamente in ambito sanitario presso la farmacia dell’University College Hospital.

Agatha Christie scrisse il suo “The End”, dopo una vita piena, nel 1976 dopo essere stata nominata Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico 20 anni prima.

Curiosità su Agatha Christie

Una vita piena sempre avvolta dal mistero quella di Agatha Christie. Non solo i suoi romanzi ma la stessa scrittrice nasconde curiosità e fatti interessanti.

  1. Era disgrafica

Non si direbbe mai ma una delle più importanti scrittrici di tutti i tempi era disgrafica. Nonostante i suoi scritti, Agatha incontrò numerose ed enormi difficoltà, infatti, gran parte delle sue opere erano dettata a voce (da lei stessa).

  1. Amava il surf

Non solo la lettura e la scrittura, ma, fra le varie passioni di Agatha c’era anche il surf! Non solo di nome ma anche di fatto, Agatha Christie era una vera surfista tanto da cavalcare le onde giganti del Sud Africa e di Honolulu.

  1. Mille fobie

Tante passioni quante fobie. L’autrice stessa ha elencato quali siano: musica ad alto volume, folla, fumo di sigaretta, feste, ostriche, zampe di uccelli e persino…la marmellata!

  1. Camera 411

Durante il famoso viaggio a Istanbul, Agatha si fermò a riposare nella Camera 411 del Pera Palace Hotel, luogo in cui prese forma il romanzo “Assassinio sull’Orient Express”. Ad oggi la stanza “Agatha Christie Room” è un piccolo museo in onore della Christie.

  1. La vasca da bagno

Il blocco dello scrittore è molto frequente ma non per Agatha Christie che trovò a suo tempo la soluzione a questo fastidioso problema: la vasca da bagno!

Curiosità: Si dice che la storia di “Addio Miss Marple” l’abbia inventata proprio sdraiata nella sua vasca da bagno.

I libri di Agatha Christie

Di fronte all’immenso patrimonio culturale e letterario lasciato da Agatha Christie sorge spontanea una domanda: Cosa leggere di Agatha Christie? Quali sono i libri più popolari della regina dei romanzi gialli?

Sessantesi romanzi gialli, quindici raccolte e sei romanzi rosa scritti sotto lo pseudonimo di Mary Westmacott sono tutti i capolavori firmati dalla penna A.C.

Cercando di stilare una classifica, in ordine cronologico, dei romanzi più letti e apprezzati dal pubblico sicuramente, i libri da non perdersi, si racchiudono in 4 titoli.

La morte nel villaggio (1930)

Romanzo d’esordio del celebre personaggio di Miss Marple, “La morte nel villaggio”, è una storia ricca di tensione e colpi di scena.

Miss Marple, descritta per la primissima volta dalla scrittrice, è un’anziana signora dotata di grande spirito d’osservazione e un considerevole interesse verso il gossip.

In questo racconto d’apertura, l’anziana “detective” ficcanaso si trova ad indagare sulla canonica morte per omicidio del colonnello Protheroe.

Un classico delitto passionale che nel corso della narrativa rimescola le carte in gioco, nascondendo una verità che va oltre le semplici apparenze. 

Attualmente disponibile in tutte le librerie Mondadori Store, il libro merita assolutamente la lettura.

Dieci piccoli indiani (1939)

Definito dall’autrice stessa come il libro più arduo da scrivere e il primo a conquistare quota 110 milioni di copie vendute, “Dieci piccoli indiani” è una mystery novel degna di essere letta.

Alla base del romanzo, l’utilizzo della tecnica stilistica soprannominata “enigma della camera chiusa”. Usata molto frequentemente nelle trame poliziesche, consiste nel creare una dualità tra lettore e investigatore, ponendo entrambi allo stesso piano di conoscenza dei fatti.

Otto sconosciuti, un’isola deserta e un assassino fantasma… queste sono le premesse dell’entusiasmante scritto della Christie.

Nella mia fine è il mio principio (1967)

Per tutti gli appassionati del genere horror, il romanzo “Nella mia fine è il mio principio” accontenta la voglia di suspense e paura.

La scenografia è la seguente: il giovane Micheal Rogers, una volta acquistato un terreno denominato “Campo degli Zingari”, è vittima di una serie di inspiegabili eventi.

Sipario (1975)

Il titolo estremamente veritiero racchiude la trama di tutto il libro: l’addio e la morte, dell’investigatore belga Hercule Poirot.

Un libro dai tratti nostalgici che accompagna il lettore nell’ultima imperdibile avventura di Poirot. Per la lettura dell'avvincente romanzo è possibile l'acquisto nel punto vendita La Feltrinelli.

Agatha Christie al cinema: i film di Poirot

Dal suo primo romanzo come protagonista del 1920, “Poirot a Styles Court”, Hercule Poirot, è sicuramente il personaggio di fantasia dell’autrice più conosciuto dal pubblico.

Proprio grazie alla sua popolarità, nel corso degli anni, numerosi registi si sono cimenti nella produzione di pellicole ispirate alle vicende che accompagnano i casi di omicidio decifrati da Poirot.

Ultima a comparire sul grande schermo è la trilogia che vede come attore protagonista il premio Oscar Kenneth Branagh.

Assassinio Sull’Oriente Express (2017)

Primo fra tutti “Murder on the Orient Express” ha fatto da spartiacque in questo rinnovato desiderio di portare al cinema i romanzi di Agatha Christie.

La trama, fedelissima al libro, racconta del lussuoso viaggio a bordo del famigerato treno dell’Orient Express.

Durante il tragitto per Hercule Poirot partirà una corsa contro il tempo per trovare l’assassino dell’omicidio dell’imprenditore americano Samuel Edward Ratchett.

Nomi di spicco quelli che accompagnano Kenneth Branagh nella pellicola: Johnny Depp (S.E.Ratchett), Judi Dench (Principessa Natalia), Tom Bateman (Bouc), Penélope Cruz (Pilar Estravados), Michelle Pfeiffer (C.M. Hubbard) e molti altri.

La visione del film è disponibile nella piattaforma Disney + con abbonamento.

Assassinio sul Nilo (2022)

Segue nel 2022, dopo un’attesa di 5 anni, ritardata a causa del Covid, “Death on the Nile”.

Anche in questo caso ad affiancare il detective sono stati chiamati per l’occasione attori di alto calibro: Gal Gadot (Linnet Ridgeway-Doyle), Armie Hammer (Simon Doyle), Letitia Wright (Rosalie Otterbourne).

Sequel del primo film, la pellicola si sviluppa in Egitto, dove un Poirot, in vacanza sul Nilo, si ritrova ad indagare sull’omicidio della giovane ereditiera Linnet, trovata uccisa da un colpo di pistola alla testa.

Per rivivere le tappe e l’entusiasmante trama, sul web, sono presenti tour organizzati compresi di crociera sul Nilo e visita al Abu Simbel.

Assassinio a Venezia (2023)

Terzo capitolo della saga, in uscita dal 14/15 settembre, “A Haunting of Venice” continua il ciclo delle avventure di Hercule Poirot.

Ormai in pensione nell’affascinante Venezia, il detective si trova catapultato all’interno di una seduta spiritica quando all’improvviso uno degli ospiti viene ucciso.

Un film molto atteso nelle sale di tutto il mondo e di cui suggeriamo l’acquisto in anticipo del biglietto.

Se la vostra fame di lettura e visione dei fantastici scritti non si è conclusa, vi suggeriamo, a conclusione, la visione della serie tv “Little Muders by Agatha Christie”, in produzione dal 2009 con 48 episodi e 27 puntate registrate e attualmente disponibili su Fox Crime e LA7.


icona-federica-ds Autore articolo: Federica D.S.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Sconti negozi
1711
negozi
Codici promozionali
8048
codici sconto e offerte
Buoni sconto
870
codici sconto attivati oggi
Coupon sconto esclusivi
44
codici sconto esclusivi
logo CodiceRisparmio
© 2024 | tutti i diritti riservati | credits | P.IVA 02513210977 - I marchi ed i loghi sono di proprietà esclusiva dei legittimi proprietari.