Dischi in vinile rari: I più ricercati del 2020


3 February 2020 | Guide e recensioni
Dischi in vinile rari: I più ricercati del 2020

Siamo in un'epoca in cui tutto è diventato digitale, dove usiamo in modo costante lo streaming e dove CD, cassette e nastri sono passati di moda da diversi anni, tanto che ormai sono considerati oggetti per collezionisti.

Dischi in vinile rari: Una moda senza tempo

Tuttavia, a dispetto dell'ondata digitale che sembra aver ormai invaso la nostra vita di tutti i giorni, i dischi in vinile, dopo essere caduti nel dimenticatoio, relegati nelle soffitte delle nostre nonne e mamme ed essere guardati per tutti gli anni Novanta e inizio Duemila come "oggetti di antiquariato", sono tornati a catturare l'interesse degli ascoltatori e dei musicofili.

Questa rivoluzione, iniziata sul finire del 2010, ha visto sempre più persone cominciare a considerare i dischi vinile, o semplicemente vinile, come oggetti fantastici, meravigliosi, alternativi, vintage e con una resa musicale superiore non solo agli mp3, ma anche ai CD e alle musicassette.

E sempre più collezionisti, da quelli dell'ultima ora fino a quelli più scafati, hanno iniziato ad appassionarsi anche alla ricerca dei dischi di vinile più rari, che quando erano usciti costavano pochi dollari, mentre adesso ne valgono addirittura migliaia.

Quanto valgono i vinili 33 giri? Stai cercando 45 giri di valore? I dischi in vinile di valore sono sempre più rari ma con i nostri consigli vedrete che non sarà poi cosi difficile accaparrarsi quelli che più vi piacciono.

Ecco quindi i dischi di vinile più preziosi del 2020, il loro prezzo e dove trovarli. E, se collezioni da tempo dischi di vinile, è il caso che tu dia un'occhiata alla tua raccolta: chissà mai che, tra i tuoi dischi, si trovi uno di questi cavalli di battaglia che, senza rendertene conto, ti ha fatto diventare improvvisamente ricco!

 

1.Led Zeppelin, Led Zeppelin

L'omonimo album di debutto dei Led Zeppelin, una delle rockband più famose della storia della musica, conteneva un mix di canzoni inedite, pezzi blues e ri-registrazioni. Quando uscì, il disco venne accolto da recensioni contrastanti: c'era infatti chi lo acclamava e chi invece lo accusava di essere sostanzialmente un disco di cover, come fece la rivista Rolling Stones.

Tuttavia nel 2003 proprio la rivista Rolling Stones, che tanto aveva denigrato l'album di debutto dei Led Zeppelin, riprese la parola e lo classificò tra i 29 album più grandi di tutti i tempi.

Oggi il disco in vinile con le lettere turchesi, se in buone condizioni, può valere anche 1000 dollari.

 

2.Kind of Blue, Miles Davis

L'album del 1959 di Miles Davis era considerato uno degli album più cool degli anni Cinquanta e mantenne il primato fino ai primi anni Sessanta, quando venne soppiantato dall'ondata beat e dal suo gruppo musicale più rappresentativo, i Beatles.

Davis, nel corso della sua carriera, rivoluzionò il jazz, producendo successo dopo successo e con un suono unico e pieno di sentimento. Il trombettista, che oggi è considerato a dir poco leggendario, ha collaborato con sassofonisti di alto livello, come John Coltrane, il pianista Bill Evans, il bassista Paul Chambers e il batterista Jimmy Cobb.

Un suo disco originale, nel 2020, può valere fino a 1000 dollari.

 

3.The Prettiest Star, David Bowie

Tra i dischi in vinile rari, uno dei più iconici di David Bowie nonché dell'intera storia del rock'n'roll. Si dice che il compianto cantante eseguì la canzone per la prima volta al telefono, quando fece la sua proposta di matrimonio ad Angela Barnett.

Marc Bolan finì con il suonare la chitarra nel disco, ma si dice che la moglie di Bolan disse a Bowie che suo marito era troppo bravo per suonare la chitarra nel suo disco e che avrebbe dovuto fare altre cose.

La relazione finì poco dopo, mentre il disco oggi vale 2000 dollari.

 

4.That'll Be the Day, The Quarrymen

Prima di diventare ufficialmente i Beatles, i quattro uomini, meno Ringo, si erano dati il nome di The Quarrymen. Nel 1981, un anno dopo l'assassinio di John Lennon ad opera di un fan, il loro disco, That'll Be the Day, tornò a riscuotere un enorme successo e contribuì a catapultare la band nel firmamento delle star mondiali.

Si dice che Paul McCartney avesse stampato solo 50 copie del disco, tra cui alcune per la famiglia e per gli amici, e che oggi l'acetato originale possa essere uno dei dischi vinile più costosi di tutti i tempi.

Se possiedi una delle poche ristampe in circolazione, vale 3500 dollari.

 

5.Diamond Dogs, David Bowie

Il disco del 1974 di David Bowie oggi è considerato una rarità, ma questo perché Guy Peellaert, l'artista che disegnò la copertina di Diamond Dogs, oggi è praticamente diventato iconico e inestimabile.

La RCA Records, inizialmente, non voleva pubblicare questo disco perché l'immagine era molto provocatoria, visto che raffigurava metà del corpo di Bowie, quindi finirono per tagliare metà dell'immagine prima che Diamond Dogs uscisse.

Tuttavia, anche se pochi, in circolazione ce ne sono anche di originali e, se si ha la fortuna di possederli o di trovarli, si avrà in mano una cifra molto importante: ben 3500 dollari.

 

6.That's all Right, Elvis Presley

Questo album del King of Rock è stato registrato durante una sessione di studio che, almeno in teoria, era stata organizzata per una canzone diversa.

Elvis Presley stava facendo una pausa quando iniziò a suonare That's all Right, Mama di Arthur Crudup. Il momento inaspettato portò Sam Phillips, il suo produttore, ad una registrazione in studio e alla produzione di un album incredibile.

I fan di Elvis considerano questo disco come il primo vero disco rock'n'roll della storia. Una condizione pari al nuovo vale circa 4000 dollari.

 

7.The Beatles, The Beatles

Di sicuro ti sorprenderà sapere che i Beatles registrarono questo album di corsa. Quando infatti la scadenza si avvicinò, il gruppo aveva registrato soltanto quattro canzoni e dovette fare i salti mortali per riuscire a registrare le altre sette canzoni nel giro di poche ore.

In nove ore e quarantacinque minuti i Beatles registrarono canzoni che più tardi avrebbero scritto la storia, tra le quali Twist and Shout: il giorno della registrazione John Lennon aveva un brutto raffreddore e questo spiega il perché della sua voce roca.

Le rare copie dell'album, che nel 2020 sono diventate super ricercate dai collezionisti, valgono 4200 dollari.

 

8.Legacy of Brutality, Misfits

Di questo album compilation, nel 1985, c'erano solo 16 copie. L'album fu prodotto, sovrainciso e stampato dal cantante dei Misfits, Glen Danzig, dopo aver deciso di lasciare la band.

Per non pagare le royalties ai suoi vecchi compagni, Danzig sovraincise le parti musicali che il resto della band aveva registrato quando era ancora insieme.

Ciò provocò una battaglia legale molto aspra, tanto che le poche copie rimaste in circolazione oggi valgono più di 5000 dollari.

 

9.King of Fuh, Brute Force

A causa del linguaggio colorito, troppo avanti per quei tempi, l'album non venne mai pubblicato. E quando Capitol ed EMI non vollero più avere niente a che fare con esso, i Beatles decisero di salvarlo e di pubblicarlo sotto la loro etichetta discografica, la Hi Horse Records.

Questo album, sebbene fosse stato registrato nel 1969, nei fatti uscì quasi cinquant'anni dopo. Se si possiede una delle sue 1000 copie originali, si ha tra le mani un piccolo tesoro di 5000 dollari.

 

10.Spirit in the Night, Bruce Springsteen

Il primo singolo del 1973 di Bruce Springsteen è considerato uno dei dischi vinile più difficili da trovare, e anche a ragione: le copie promozionali oggi valgono diverse centinaia di dollari, mentre gli originali possono superare anche i 5000 dollari.

E questo nonostante, perlomeno all'inizio, Spirit in the Night non solo era venduto per pochi dollari, ma venne fatto a pezzi dalla critica e non riuscì a vendere bene.

Springsteen infatti cominciò a riscuotere i primi successi dopo il terzo album, Born to Run, ma ehi, si tratta pur sempre di uno dei migliori rocker di tutti i tempi.

 

11.The Caine Amminy, Max Steiner

Un album molto controverso, che è stato addirittura cancellato quando lo scrittore del romanzo, diventato poi film, Herman Wouk, minacciò lo studio di vietare l'utilizzo della sua opera se lo avessero fatto uscire.

A causa della natura "intensa" della situazione, la Columbia Records alla fine decise di eliminare tutte le copie dell'album e di distruggere tutte quelle che riusciva a trovare e che erano già state messe in circolazione. Oggi è certamente uno dei dischi in vinile rari che esista sul mercato.

Si dice che dodici copie di The Caine Amminy siano sopravvissute alla sua furia e, una di queste, sia stata venduta nel 2007 per ben 6700 dollari.

 

12.Pride (In the name of love), U2

L'edizione australiana su vinile traslucido è molto rara e si dice che sia stata stampata soltanto in 50 copie, ma soltanto una manciata delle stesse è venuta alla luce da quando Pride (In the name of love) è stato rilasciato nel 1984.

Nonostante il successo generale, Bono Vox ha sempre dichiarato di non essere rimasto soddisfatto della canzone e che non era tra le sue preferite, anzi, detestava (e detesta tuttora) cantarla ai concerti degli U2.

Bono sente che avrebbe potuto trovare delle tonalità migliori per una canzone così politicamente carica. Se possiedi la registrazione originale, avrai 9000 dollari in tasca.

 

13.Blue Note, Hank Mobley

Ci sono tra le 300 e le 1000 copie di questo disco stampato nel 1957, ma c'è una versione che è ritenuta di immenso valore a causa di una lieve variazione di stampa.

Durante la stampa del disco, secondo quanto riferito da fonti dell'epoca, Blue Note esaurì le etichette, quindi su alcune copie era riportato come indirizzo "47 West 63rd New York", mentre su altre "47 West 63rd New York 23."

Inutile dire che oggi gli album con l'etichetta standard valgono quasi 12mila dollari.

 

14.Lafayette Blues, The White Stripes

Non solo furono stampate solo 15 copie di questo disco risalente al 1998, ma ogni copertina fu dipinta a mano da Dave Buick, fondatore di Italian Records.

Le copie vennero realizzate appositamente per un release show di Detroit, in un momento in cui la band era in ascesa e in procinto di raggiungere la celebrità.

All'epoca erano venduti per 6 dollari, mentre oggi ne valgono quasi 13mila. Se sei tra quei pochi fortunati ad avere una copia originale di Lafayette Blues, conservala quindi con molta cura.

 

15.Street fighting man, Rolling Stones

Questo album venne anche censurato dall'etichetta discografica dei Rolling Stones, perché la grafica originale comprendeva una foto in bianco e nero della polizia in piedi sopra un manifestante ferito.

A causa della data di uscita, il 1968, l'album coincise con le manifestazioni studentesche e con le rivolte della Convenzione Nazionale Democratica.

Al fine di evitare polemiche, e anche di essere associati a queste rivolte, i Rolling Stones, in accordo con la loro etichetta discografica, decisero di distruggere tutti i loro dischi.

Solo 18 di essi si salvarono e uno è stato visto ad un'asta nel 2011 e acquistato per 17mila dollari.

Appassionato di dischi e di altri oggetti in vinile? Fino al 7 febbraio 2020, su Pop in a Box, potrai ottenere una rara figurina in vinile di Harley Quinn ad un prezzo eccezionale e riservato solo agli abbonati. Per scoprire l'offerta e il codice esclusivo, CLICCA QUI.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Negozi attivi su CodiceRisparmio
706
negozi
Codici attivi su CodiceRisparmio
2969
codici sconto e offerte
Codici attivati su CodiceRisparmio
0
codici sconto attivati oggi
Codici sconto esclusivi su CodiceRisparmio
13
codici sconto esclusivi