Tè verde: origine della pianta, curiosità e proprietà benefiche


22 May 2023 | Gabriella B. | Guide e recensioni
tè verdi benefici

Dopo l'acqua, il tè è la seconda bevanda più consumata al mondo. Ne esistono ben 1500 tipi e tra questi il tè verde è la seconda varietà più diffusa dopo il tè nero, che rappresenta il 75% del tè venduto e consumato nel mondo.

Parliamo di una tra le bevande più antiche e nobili, apprezzata in Cina sin dal IV sec d.C., diffuso poi anche in Giappone, India e in Sri Lanka ed infine sbarcato in Occidente nel XVII secolo.

Tutti i tipi di tè derivano dalla stessa pianta, la Camellia sinensis, che fa parte della famiglia Theaceae. La qualità del tè varia in base all'età delle foglie, mentre differenti tecniche di lavorazione conferiscono ai prodotti colori, forme e gusti diversi. L'ossidazione e la lavorazione influenzano il sapore, mentre la fermentazione determina il colore, quindi il tè bianco è poco fermentato, mentre il tè nero subisce una lunga fermentazione.

il tè verde invece non è fermentato, le sue foglie vengono lavorate con il calore per impedirne l'ossidazione e preservarne il tipico colore verde, oltre che le sue molteplici proprietà benefiche.

Come preparare il tè verde?

Per gustare al meglio il tè verde bisogna scaldare l'acqua a una temperatura di circa 70 gradi, evitando di farla bollire per non cuocere le foglie e alterare gli aromi. inoltre l'acqua non dovrebbe essere versata direttamente sulle foglie e l'infusione dovrebbe durare tra i due e i tre minuti.

Il tè verde può essere gustato anche a freddo. Per prepararlo è sufficiente immergere le foglie di tè verde in acqua fredda per 4-6 ore. Trascorso questo tempo, si possono rimuovere le foglie e mettere la bevanda in frigo. Questo metodo conferirà al tè un gusto più delicato.

Latte o limone? Alcuni studi hanno evidenziato che il latte inibisca le proprietà dei flavonoidi, soprattutto nel tè nero. Di contro l'aggiunta del limone aumenta sensibilmente la biodisponibilità delle catechine antiossidanti nel té verde, e ancor di più in quello bianco. Quindi sì al limone!

Il migliore tè verde: ecco le varietà più conosciute e pregiate

Esistono numerose varietà di tè verde provenienti da diverse regioni. In Cina, ad esempio, il tè verde più pregiato e consumato è il Gunpowder, dal sapore fresco e pungente.

I tè verdi cinesi sono tendenzialmente più decisi, con note di frutta secca, perché le foglie vengono cotte in padelle simili a wok, mentre in Giappone le foglie vengono cotte al vapore e pertanto i tè assumono sentori più erbacei e marini.

Il tè verde più rinomato del Sol Levante è sicuramente il Matcha: le foglie, cotte al vapore, vengono lasciate ad asciugare e poi tritate in polvere sottilissima. Questa bontà viene utilizzata anche nella cerimonia del tè giapponese.

L'isola di Ceylon in Sri Lanka è un altro punto di riferimento per gustare un tè verde di qualità, con il Chun Mee che spicca tra le varietà disponibili e cresce a un'altitudine di 1.200 metri sul livello del mare. Infine non possiamo non citare il Kashimr, dove si può degustare il tè verde Kahwah, riscaldato con zafferano, cannella e cardamomo e servito con miele e zucchero.

Proprietà tè verde: molteplici benefici per la salute, ma attenzione alle controindicazioni

Il tè verde offre numerosi benefici per la salute e il benessere. Questa bevanda possiede straordinari poteri curativi. Molti dei suoi effetti positivi sono attribuiti ai flavonoidi presenti al suo interno, sostanze chimiche con forti proprietà antiossidanti in grado di ridurre i danni causati dai radicali liberi.

All'interno di questa bevanda si trova anche l'Epigallocatechina gallato, nota con la sigla di EGCG, che ha la proprietà di aumentare l'effetto termogenico, ritardare l'invecchiamento della pelle, ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e abbassare la pressione sanguigna diminuendo il rischio di ictus.

Il tè verde è quindi un potente antiossidante che contrasta l'invecchiamento cellulare, può aiutare ad accelerare il metabolismo, contenere la glicemia e favorire la perdita di peso. Svolge inoltre un'azione antinfiammatoria e anticangerogena sempre grazie ai polifenoli, come flavonoidi, acidi fenolici e catechine, che rallentano la crescita delle cellule tumorali. 

Controindicazioni del tè verde

Nonostante i numerosi benefici, è importante fare attenzione alle controindicazioni del tè verde. A causa del suo contenuto di caffeina, il consumo eccessivo può causare irritabilità, insonnia, cefalee, aritmie cardiache, nausea, diarrea e persino tremori. Inoltre, il tè verde può interferire con l'assorbimento di ferro ed è pertanto consigliato il suo consumo lontano dai pasti.

È consigliabile consultare un medico o un nutrizionista prima di includere il tè verde nella propria dieta, specialmente se si seguono particolari terapie o si soffre di patologie specifiche, in quanto può interferire con alcuni farmaci.

Curiosità sul tè: 5 cose che non sapevi

Concludiamo con le informazioni che più ci hanno sorpreso durante il nostro breve viaggio alla scoperta del tè:

  1. Il maggior consumatore di tè al mondo? La Turchia, con un consumo medio di 6,8 Kg a persona, seguita da Marocco, Irlanda e Mauritania. Incredibilmente la Gran Bretagna si trova solo al 5° posto di questa classifica.
     
  2. Le bustine di té, che rappresentano oggi la modalità principale per degustarlo, sono state inventate per sbaglio negli Stati Uniti nel 1904. Un mercante di tè utilizzò delle bustine di seta per inviare dei campioni ad alcuni suoi clienti, e questi pensarono che servissero come metodo alternativo agli infusori tradizionali.
     
  3. Durante la Dinastia Tang fu introdotto il rito del tè in Cina, per cui ogni coltivatore doveva offrire un certo quantitativo di tè, la cui raccolta doveva seguire regole molto rigorose. Le raccoglitrici infatti, dovevano sempre indossare dei guanti e non gli era permesso consumare aglio e cipolle prima della raccolta per non compromettere le qualità del tè.
     
  4. Se andate in Cina e vi offrono un tè, battete ripetutamente le nocche di indice e medio sul tavolo in segno di apprezzamento verso il padrone di casa.
     
  5. Oltre ad esser bevuto può essere utilizzato come anti infiammatorio per le punture di insetti, su piccole ustioni, per ridurre borse e gonfiore agli occhi ed è anche un eccellente fertilizzante per le piante.

Acquista online il tè verde giapponese

Se il tè verde ed i suoi benefici ti hanno convinto e stai cercando dove acquistare questo prodotto, corri sullo shop online di Twinings qui hai solo l'imbarazzo della scelta! Questo marchio offre infatti una ricca selezione di tè verdi aromatizzati a vari gusti tra cui limone, arancio, zenzero, menta, moringa e litchi.

Se invece vuoi provare il tradizionale tè verde giapponese matcha, in commercio è disponibile in polvere, la quale può essere facilmente mescolata con acqua calda e trasformarsi in una bevanda energizzante e saporita. Acquistalo online su Farmacia Loreto, poi decidi de berlo schietto oppure combinandolo con altre bevande per esaltarne ulteriormente il sapore.


icona-gabriella Autore articolo: Gabriella B.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Sconti negozi
1711
negozi
Codici promozionali
8047
codici sconto e offerte
Buoni sconto
103
codici sconto attivati oggi
Coupon sconto esclusivi
44
codici sconto esclusivi
logo CodiceRisparmio
© 2024 | tutti i diritti riservati | credits | P.IVA 02513210977 - I marchi ed i loghi sono di proprietà esclusiva dei legittimi proprietari.