Storia del rossetto labbra e guida all'acquisto 


20 July 2023 | Federica D.S. | Guide e recensioni
rossetti labbra

Simbolo di ribellione e potere, scandalo e superstizione il rossetto nel corso della sua lunga storia ha dimostrato di essere ben più di un “misero” accessorio di make up.

Potente, dirompente, leggendario, il lipstick è riuscito ad abbattere qualsiasi barriera, diventando un vero e proprio emblema di emancipazione femminile e delle minoranze.

Origini del rossetto e la conquista dei diritti delle donne

L’invenzione della tinta labbra non è di certo moderna. Le prime tracce del rossetto risalgono alla Mesopotamia e all’antico Egitto con testimonianze di oltre 5.000 anni fa.

Confermato dagli studiosi e documentato nei libri di storia, nell'antico Egitto, l’abitudine di dipingersi le labbra interessava principalmente Faraoni e Regine.

Utilizzato per confermare il proprio status, la miscela usata dagli egizi aveva una propria particolare composizione. Ad esempio, il rossetto della famosa Regina Cleopatra era il risultato dell'unione di pigmenti naturali e animali (squame di pesce, cera d’api e scarabei camini).

Nonostante la nascita “positiva” della tinta labbra, una prima concezione negativa dell’impiego del rossetto non tarda ad arrivare.

Nell'antica Grecia, il rossetto rosso, di colore brillante, era adoperato dalle prostitute, obbligate ad indossarlo in pubblico per identificare la loro professione.

Se tra i greci la consuetudine del make up demoliva la figura femminile, dall’altra parte, nell’antico Impero Romano la pratica era di pubblico dominio.

Chiamato purpurissum (miscela di fucus, cenere e polvere di carbone), con tonalità decisamente più scure, il rossetto era alla portata di tutti, usato da uomini e donne per celebrare il culto alla bellezza.

Nel Medioevo l’utilizzo del trucco cadde ufficialmente in disgrazia. Il motivo di tale destino ha radici nella Chiesa Cattolica, la quale considerava la tinta labbra segno di immoralità e commistione con il diavolo.

Durante il Regno della Regina Elisabetta I D'Inghilterra, il rossetto torna in auge anche se, con la successione al trono della Regina Vittoria, di credenza puritane, il Parlamento Inglese proibì nuovamente il lipstick classificandolo come oggetto di stregoneria.

Tra alti e bassi, la riabilitazione sociale del rossetto, ha dimora nel ventesimo secolo. Nel 1912, durante l’attivo movimento delle suffragette, il famoso cosmetico si trasformò in un antidoto contro le ingiustizie sociali.

Noto di quel periodo l’episodio che vede protagonista Elizabeth Arden, fondatrice del famoso marchio di make up che porta il suo stesso nome. Durante una marcia lungo la Fifth Avenue, Elizabeth regalò alle sue compagne attiviste rossetti rosso fuoco della sua linea come simbolo della difesa dei diritti delle donne.

Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, la tinta labbra mutò i suoi connotati e si elevò al messaggio di ribellione contro la figura di Adolf Hitler (sostenitore dell’ideologia che vedeva l’oggetto di make up come una minaccia al predominio tedesco). Fatto interessante da citare è come nel 1941 tutte le donne americane, arruolate nell’esercito per combattere la guerra, avessero l’obbligo di indossare i rossetti labbra.

Uno degli eventi più recenti che ha segnato l’uso del cosmetico è avvenuto nel 2019. In Cile, nel mese di dicembre, più di diecimila donne sono scese in piazza con labbra rosse, bende nere e sciarpe rosse per denunciare la violenza sessuale nel paese.

Ad oggi, il famoso stick colorato, non è solo simbolo del femminismo ma assume l’autoespressione della lotta contro ogni genere e forma di discriminazione compresi i diritti della comunità LGTBQIA+.

Rossetti per labbra a lunga tenuta, lipstick, glossy e matte: Facciamo chiarezza

Se siete tristi, se avete un problema sentimentale, truccatevi, mettete il rossetto rosso alle labbra e attaccate!”.

Prendendo alla lettera le parole di Coco Chanel a volte basta davvero un filo di rossetto per esaltare la propria femminilità.

Il giusto lipstick ha il potere di cambiare radicalmente un look. Ma come scegliere il trucco labbra e quali sono i fattori da tenere in considerazione durante l’acquisto?

La selezione del prodotto più adatto si basa non solo sulla scelta della cromia del rossetto ma anche dalla peculiarità della cute. Elemento fondamentale è riuscire a trovare un prodotto che si abbini al meglio all'incarnato della pelle, accentuandone le caratteristiche ed i tratti distintivi migliori.

Sul mercato esistono diverse tipologie di texture: matt, glossy, sheer, velvet, creamy e glitter...ognuna con le proprie differenze.

Matte

Si parla di rossetto Matte quando ci riferiamo a una tipologia di prodotto finish opaco che garantisce colore pieno, corposo e una performance a lunga tenuta.

Glossy

Finish luminoso e leggero, texture semi trasparente effetto specchio, il glossy, è perfetto per chi cerca un look fresco, capace di esaltare le labbra e rendere il volto uniforme e naturale.

Sheer

Poca fatica e massima resa, lo sheer combina la luminosità del lucidalabbra con le tonalità piene dei rossetti.

Velvet

Come suggerisce la parola, la tinta “Velvet” garantisce un effetto setoso e intenso come il velluto.

Il rossetto, proprio come le scarpe, deve calzare a pennello. Nonostante la varietà di colore e tinte, non a tutti si addicono determinate tipologie di tinte o texture.

Per capire al meglio quale tinta è più appropriata bisogna prendere in considerazione diversi elementi quali corposità, intensità del colore, tono della pelle e dimensioni delle labbra.

Per chi ha una pelle dal tono molto chiaro, tinte con finish opaco e colorazioni troppo accese accentuano eventuali difetti dell'incarnato mentre per i toni di pelle più scura, colori forti e decisi come il borgogna, esaltano la predisposizione naturale della cute.

Oltre alla colorazione dell’incarnato, la dimensione e la forma delle labbra giocano un ruolo fondamentale.

Ad esempio, modelli dal finish glossy, grazie alla loro capacità di riflettere la luce, donano tridimensionalità aumentando i volumi. Viceversa, modelli opachi e matte, hanno un effetto di rimpicciolimento.

Una volta compreso tonalità e texture, la componente finale è trovare l'occasione giusta per sfoggiarlo.

Per un look da giorno e naturale, con resa long-lasting, la scelta ricade su texture opache e tonalità neutre. Per una serata in discoteca, la texture glitterata, invece, risulta l’opzione migliore. LookFantastic è il perfetto sito online quando si parla di make up e bellezza.

Proprio come un tubino nero nell’armadio, i must have 2023 da avere necessariamente nel beauty case sono sicuramente due:

Lip Balm Glossy

Il 2023 si apre con il grande ritorno dei rossetti glossy. Effetto lucido, labbra perfette con lunga durata, i glossy effetto balm sono i nuovi prodotti da provare per chi desidera un lip look confortevole.

Con diverse marche e molteplici opzioni, per l'acquisto online, lo shop Douglas accontenta tutti i gusti, anche quelli più esigenti.

Nude Matte

Tornati di moda di recente, i rossetti nude matte sono uno tra i prodotti più amati da tutte le beauty lover e make up artist.

Con tonalità di colori e texture diverse, il catalogo online rossetti e lipstick Kiko Milano, offre grande varietà e un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Rossetto per labbra marocchino

Spopolato in un trend di TikTok, Aker Fasse è il rossetto del momento.

Di origine marocchina vegano e biodegradabile, è in grado di donare una colorazione labbra differente in base al liquido con cui la tinta viene usata. Presentato e venduto in un dischetto di terracotta, il prodotto è una miscela di polvere di petali di papaveri essiccati.

L’utilizzo è davvero semplice: si bagna un polpastrello (con olio o acqua a seconda della tonalità che si vuole ottenere) e si picchietta sulle labbra. Una volta bagnata la ciotolina, basta attendere qualche minuto, in modo da seccare e asciugare il composto, per poterlo nuovamente riutilizzare.

Utilizzato per esprimere la propria personalità, migliorare l’aspetto e aumentare la fiducia in sé stessi, il rossetto è diventato un elemento base nel mondo della cosmesi e accessorio indispensabile di ogni borsetta.


icona-federica-ds Autore articolo: Federica D.S.

Aggiungi un commento

I numeri di CodiceRisparmio

Sconti negozi
1710
negozi
Codici promozionali
8060
codici sconto e offerte
Buoni sconto
1255
codici sconto attivati oggi
Coupon sconto esclusivi
45
codici sconto esclusivi
logo CodiceRisparmio
© 2024 | tutti i diritti riservati | credits | P.IVA 02513210977 - I marchi ed i loghi sono di proprietà esclusiva dei legittimi proprietari.